A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
L'ANTICO GIOCO DEL VOLANO 
 
Il gioco del volano, nome italiano del Badminton, è di origini antichissime, si pensa addirittura risalenti al 3000 a. C. Trattasi di uno sport che si pratica su un prato rettangolare diviso da una rete (in passato si adoperavano accorgimenti vari per dividere il campo), dove con una racchetta si deve colpire una pallina (detta volano) che deve cadere nella metà opposta del campo per essere ribattuta al volo da un avversario. Oggi è il primo sport nazionale in Cina e particolarmente amato dagli inglesi, i quali affermano di aver iniziato a coltivare tale passione durante il loro periodo coloniale in India.  
Le racchette da volano appaiono in numerosi quadri e possiamo affermare che in Francia nella prima metà del Cinquecento si usavano già grazie ad un disegno dalla paternità incerta che si attribuisce al pittore e miniaturista fiammingo, Jean Clouet (1480-1541), molto attivo in Francia; egli raffigurò un infante nobile (quasi sicuramente di stirpe reale considerata la catena preziosa che porta al collo), avente in mano una racchetta da volano; probabilmente si tratta di Carlo II d'Orleans, terzo figlio maschio di Francesco I di Francia, al cui servizio Clouet restò a lungo; alcuni affermano però possa essere Carlo IX di Francia, ma questo re è nato dopo la morte dell'artista fiammingo e la sua mano in questo disegno è invece data quasi per certa. Di sicuro gli inglesi non ammetteranno mai di aver appreso questo gioco dai francesi, sta di fatto comunque che il quadro di Clouet (anche se non suo è sicuramente cinquecentesco) già solo esistendo contraddice le fonti autorevoli capaci di affermare sconosciuto in Inghilterra questo gioco fino al 1863. Si dice sia stato l'ottavo duca di Beaufort a renderlo celebre; pare che per far sopportare meglio ai figli il rigido inverno del 1863, questo duca inglese li fece giocare nella sala principale del suo castello di Badminton a volano con pallina piumata per non rischiare di rovinare i quadri (per questo il nome del volano in Inghilterra è "Badminton"). Difficile però credere che quella sia stata sul serio la prima volta che si giocò a volano in Inghilterra; la Compagnia delle Indie britannica che seppe portare alla rovina le altre compagnie presenti in India e prese lì il potere commerciale più potente del passato, risulta attiva già dal Seicento. Possibile che con tanti commercianti del Regno Unito recatosi prima del 1863 in India, nessuno abbia mai portato in patria questo gioco per i propri figli? Il volano furoreggiava inoltre anche in tutta Europa già dal Settecento. Il pittore statunitense John Singleton Copley (1738-1815), famoso ritrattista che si specializzò proprio in Inghilterra, dipinse una deliziosa bambina con colomba e racchetta di volano sempre prima del 1863. Ma ci sono altre testimonianze: in Francia il ritrattista Jean-Baptiste-Simèon Chardin (1699-1779), dipinse una bambina di ceto basso con racchetta di volano e pallina piumata; in Germania (sempre nel Settecento) il gioco doveva essere conosciuto se il ritrattista rococò tedesco Georg David Matthieu (1737-1778), (i cui lavori pittorici si trovano in quasi tutti i castelli della Germania settentrionale), ritrasse due innamorati con lei in mano un ventaglio e lui una racchetta di volano; si giocava a volano anche in Russia e ne è la prova il quadro del pittore russo Alexander Varnerk (1782-1843) dove appare un bambino con racchetta di volano e ciliege (sempre prima della data 1863). Forse non furono i francesi a far conoscere agli inglesi il gioco del volano, tuttavia sicuramente non fu nemmeno l'ottavo duca di Beaufort.  
Qui di sotto vi mostriamo alcuni dei quadri più belli eseguiti dai più famosi artisti del passato come quello del tedesco Friedrich August von Kaulbach (1850-1920), quello di Pierre-Auguste Renoir (1841-1919) e di Charles Edward Perugini (1839-1918), autentiche testimonianze della passione avuta dagli europei per lo sport antichissimo del volano.  
(FAGR 9-2-15) 
 
Jean Clouet  
 
Gennaro Basile  
 
Chardin 
 
Georg David Matthieu  
 
Barrière  
 
Copley  
 
Von Kaulbach  
 
Perugini 
 
Varnek 
 
Renoir