PITTURA OMNIA 
RIVISTA D'ARTE ON-LINE 
 
 
 
A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
WEIR E IL BABBO NATALE MODERNO 
 
Gli artisti nel corso dei secoli hanno celebrato l'avvento di Gesù sulla terra con innumerevoli dipinti dal grande fascino e queste scene di Natività nell'ambietazione tipica della capanna, con la presenza di pastori e dei Re Magi, sono note a tutti perchè permisero la nascita nel Novecento delle illustrazioni delle cartoline di auguri natalizi che noi tutti amiamo.  
In pochi forse però sanno che anche un'altro personaggio tipico della tradizione del Natale, l'attuale Babbo Natale visto nella figura di San Nicola, ebbe le sue origini nella pittura dell'Ottocento. Il vero creatore del primo Babbo Natale moderno, fu infatti Robert Walter Weir (1803-1889) che lo dipinse nel 1837.  
Nel suo St.Nocholas, Weir ritrae la figura china vicino al camino, con un mantello, un cappuccio rosso, un piccolo bordo di pelliccia bianco, gli stivali, il sacco con i doni in spalla e dalle calze appese nella casa, spuntano dei doni. Si dice che il Babbo Natale con la veste rossa e il sacco dei regali sia una creazione del secolo appena passato, un'invenzione dell'illustratore americano Haddom Sandblom, il quale nel 1931 creò la figura da tutti noi conosciuta, ma appare evidente a parte qualche piccola modifica, quanto il simpatico protagonista dei nostri Natali, sia in tutto e per tutto simile al St. Nicholas di Weir.  
La tecnologia non potrà mai sostituire l'immensa fantasia avuta per creare immagini nel passato e per questo, i pubblicitari ancora oggi rivolgono spesso uno sguardo alla pittura per ispirarsi.  
Si tratta di un immenso bagaglio figurativo che arricchisce la nostra cultura e ben si presta a rielaborazioni per esprimemere i pensieri sempre in cambiamento degli uomini.  
(FAGR 3-12-09)