A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
BAMBINI IN POSE DIVERTENTI 
 
Quante volte ci è capitato di vedere cartoline con fotografati bambini che si scambiano fiori, cioccolatini e persino baci in pose da adulti? E’ facile supporre questa sia una trovata novecentesca, invece l’idea di creare immagini con bambini che scimmiottano i grandi, fu realizzata per la prima volta dal pittore settecentesco francese Charles-André van Loo (1705-1765). Egli creò una serie di quattro quadri dedicati alle arti: “Pittura, Scultura, Architettura e Musica” in cui erano protagonisti bambini vestiti con abiti da adulti. In queste opere (realizzate nel 1753), essi prendono sul serio quello che fanno: nella Pittura c’è una bambina in posa come una modella professionista davanti al bambino-pittore, il quale dipinge con un atteggiamento da uomo vissuto; nella Scultura appare un solitario piccolo artista che maneggia martello e scalpello con maestria nel suo studio; nell’Architettura viene mostrato in un cantiere un architetto in erba che spiega a due suoi collaboratori (infanti come lui), un progetto architettonico parecchio ambizioso, mentre dietro loro lavorano già due piccoli manuali: uno si trova su di una scala per salire al piano superiore e l’altro è intento ad usare il martello su di un blocco di marmo; nella tela dedicata alla Musica vi è poi un concerto a tre dove due violinisti giovanissimi eseguono una partitura insieme alla bambina-pianista posta al centro della scena.  
Il tema pittorico dedicato alle “Quattro Arti” era già stato utilizzato in passato, ma erano stati dei puttini semi-ignudi i protagonisti di tali quadri. Charles-André van Loo, rappresentante dell’arte Rococò francese, diede inizio ad una moda nuova nella figurazione delle immagini e bisogna dire, che ancora oggi piace moltissimo.  
(FAGR 3-11-13) 
 
Pittura 
 
Scultura 
 
Architettura 
 
Musica