A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
GIOCHI DI FANCIULLI 
 
I giochi più famosi del mondo senza dubbio sono quelli in cui si usa il pallone e non c'è ragazzo o ragazza che non vi abbia giocato almeno una volta. La storia dell'arte però ci insegna che fino ai primi del Novecento, la palla era quasi inesistente nei giochi dei fanciulli.  
Nel Medioevo, così come per tutto il Cinquecento, i bambini non vennero quasi mai ritratti durante i giochi e questo può solo significare che giocavano poco. Il loro "compito" che consisteva nell'imparare un mestiere, era invece considerato molto importante e ciò appare evidente nelle raffigurazioni che li vedono sempre in atto di imitare gli adulti. Bisogna considerare che classi alte a parte, la gente normale si divertiva solo durante le feste, siano essi stati adulti che piccini.  
Bruegel il Vecchio creò un dipinto dove raffigurò una festa con più di 90 giochi differenti fatti da numerosi giovinetti, tuttavia senza quello della palla (che nacque solamente a inizio del XVI secolo e unicamente come intrattenimento per adulti) o altri con oggetti creati per il divertimento. Si notano qui solamente giochi semplici per persone semplici con poche pretese.  
Nel Seicento Murillo ritrasse due ragazzini di umili origini nell'atto di giocare a dadi, un gioco più comune negli adulti, ma questo mette in evidenza ancora di più il bisogno del bambino del passato di crescere in fretta. Nel Settecento le cose inziarono a cambiare sensibilmente e i bambini anche se vestiti come i grandi, verranno dipinti in maniera più profonda nel loro "essere piccoli". Si avverte in questo secolo la nuova esigenza dei genitori di dare più importanza al bisogno di spensieratezza dei figli e ciò fece apparire in pittura i diletti più tipici della giovane età. Gli artisti di questo periodo daranno il via ad una gradevole “pittura di genere” dedicando molti quadri ai giochi dei fanciulli che risultano più numerosi di quanto si possa immaginare e tutti ancora amatissimi oggi come: la moscacieca, le bolle di sapone, costruire castelli con le carte e così via. Le bambine incominciarono ad essere ritratte con in mano delle bambole; il pittore francese Greuze ci mostra un aspetto sconcertante di questo passatempo, descritto anche dal Manzoni nei Promessi sposi come usanza già secentesca, in cui le bambole venivano vestite da suore o frati per abituare il bambino o la bambina alla vita monastica attraverso il divertimento. Anche giocare con gli animali fu molto amato in passato, tanto che cani e gatti vennero vestiti come fossero stati delle bambole. Pittori settecenteschi come il francese Chardin che ci mostra giochi con la trottola, la racchetta e il gioco del volano e l'inglese Wright of Derby che dipinge tre fratelli pronti per giocare a Cricket, ci danno un'idea precisa del momento in cui s'inizia a trattare i fanciulli più umanamente. Sarà un progresso del pensiero umano sempre più in crescita che gradatamente, si estenderà dalle classi più alte a quelle più basse. Nell'Ottocento appare evidente che tale concetto fu imitato dalla classe borghese con quadri come quelli raffiguranti gruppi di bambini che giocano con le biglie o con le marionette (vedi dipinto sotto di André Henri Dargelas), ma i giochi "di strada" ritratti nelle loro improvvisazioni dove si notano gruppi di monelli intenti a farsi scherzi o a giocare su carretti, ci indicano anche la difficoltà delle classi più umili nel comprare oggetti più istruttivi per i figli. Lo scrittore francese ottocentesco Victor Hugo disse che una società poteva essere capita bene soltanto da come trattava i bambini e la storia dell'arte, ci mostra come nel XIX secolo ancora si fosse lontani dai miglioramenti più sostanziosi giunti purtroppo solamente dopo il secondo conflitto mondiale.  
(FAGR 11-10-09)  
 
Bruegel e 90 giochi differenti 
 
Gioco dei dadi  
 
 
Moscacieca  
 
 
 
Bolle di sapone  
 
 
Giochi con le carte  
 
Burattini  
 
 
 
Biglie  
 
Gioco del Volano  
 
Gioco del Cricket  
 
Giochi con le bambole  
 
 
Bambole religiose  
 
 
Giochi con gli animali  
 
 
 
Soldatini  
 
 
Giochi improvvisati