PITTURA OMNIA 
RIVISTA D'ARTE ON-LINE 
 
 
 
A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
GONZAGA 
 
La famiglia Gonzaga ebbe grande importanza nello sviluppo dell'arte e come quella dei de' Medici, amò circondarsi di artisti per stupire i visitatori della loro corte con opere dalla bellezza sublime. 
Grande collezionista d'arte fu Isabella d'Este, moglie del marchese Francesco II Gonzaga. Ella nel Quattrocento tenne mirabilmente il governo di Mantova durante le assenze militari del marito e protesse molti pittori tra cui ricordiamo il grande Mantegna che realizzò per lei un quadro intitolato "Parnaso", considerato capolavoro indiscusso dell'arte mitologica. 
Federico Gonzaga, figlio di Isabella, al governo di Mantova dal 1519, chiamò nella sua città Giulio Pippi, detto il Romano, allievo di Raffaello, a cui affidò il compito di ideare Palazzo Te, una dimora che divenne presto modello di raffinatezza in Italia come in Europa. Egli ad Antonio Allegri detto Correggio, commissionò i famosissimi "Amori di Giove", il cui stile passionale, fu amatissimo dai signori del tempo. 
Mantova, grazie ai Gonzaga, possiede tesori di inestimabile valore, gioia degli appassionati d'arte di tutti i tempi, tra cui la bellissima "Camera degli sposi" dipinta dal Mantegna nel Castello di San Giorgio,  che ispirò numerosi artisti rinascimentali per le innovative ricerche illusionistiche svolte dall'artista.  
 
(FAGR 10-3-10)