PITTURA OMNIA 
RIVISTA D'ARTE ON-LINE 
 
 
 
A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
 
LA ASHCAN SCHOOL 
 
La Ashcan School (o Ash Can School) è un importante movimento artistico statunitense di inizio Novecento che si staccò in modo radicale dall’arte classica tanto prima amata in America. Tra i più celebri artisti che vi fecero parte vi furono: Robert Henri (1865-1929), George Luks (1867-1933), William Glackens (1870-1930) e John Sloan (1871-1951).  
Il padre spirituale di tutti fu Henri, il quale esortò sempre i pittori più giovani a dipingere senza temere di offendere i gusti pittorici del suo tempo e ad immortalare sulle tele le realtà mai raccontate come facevano gli scrittori contemporanei scrivendo libri.  
Questi pittori amarono creare immagini pittoriche dai colori cupi e dalle atmosfere inquietanti, atte a rappresentare i temi scottanti della situazione in cui si trovava la classe operaia; raccontarono anche la degradazione sociale dei poveri, sempre prima trascurati dalle arti visive americane. Apparvero quindi grazie a questa scuola (nuova nel suo genere), tutto quanto rappresentava la dura vita moderna statunitense con bambini sporchi sulla strada, prostitute, alcolisti, abitazioni affollate, etc.  
La reputazione provocatoria di questi artisti cessò con l’avvento del Modernismo nel 1910 che portò l’apertura di molte gallerie d’arte, le quali pubblicizzarono il lavoro degli artisti cubisti, fauves ed espressionisti, ritenuti dai critici più adatti ad essere apprezzati dai collezionisti americani.  
(FAGR 3-10-13) 
 
"Neve a New York" di Robert Henri (1865-1929)  
 
"Central Park -New York" di Maurice Brazil Prendergast (1861-1924) 
 
"Campi Elisi" di Arthur Bowen Davies (1862-1928)  
 
"Houston Street" di George Luks (1867-1933)