A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
DIPINTI EROTICI IV: NUDI MASCHILI 
 
Lo studio dell'anatomia dell'uomo in modo approfondito iniziò già dall'antica Grecia e lo scultore Fidia, diede prova di grandi perfezioni cantate poi dalla letteraturatura e riprodotte in numerose copie di statue dai romani. Gli artisti del Rinascimento ci hanno lasciato molti schizzi e disegni raffiguranti uomini nudi in svariate posizioni e spesso questi modelli, venivano usati anche per disegnare i corpi delle donne.  
Michelangelo Buonarroti esaltò il corpo maschile al massimo, pronunciandone i muscoli, donando alla figura dell'uomo la stessa classicità greca, ma in più prosegui gli studi sulla fisicità per rendere più sciolti i movimenti. David, Ingres, Gericault, impararono a fondo la sua lezione e crearono immagini di grande effetto esprimendo i concetti dei loro tempi senza ma trascurare nessun dettaglio dei corpi maschili che nelle loro opere, si muovono con grande agilità.  
Hans von Marees dipinse in gran maggioranza uomini nudi nell'atto di lavorare o semplicemente in pose contemplative, dove la lezione michelangiolesca risalta al primo colpo d'occhio su ogni altra. 
 
Michelangelo Buonarroti 
 
Jacques-Louis David 
 
Jacques-Louis David 
 
Jacques-Louis David 
 
Ingres 
 
Ingres 
 
Ingres 
 
Gericault 
 
Gericault 
 
Hans von Marees  
 
Hans von Marees