A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
RAFFAELLO SANZIO HA AVUTO UN FIGLIO? 
 
Raffaello Sanzio non si sposò mai e stando ai “pettegolezzi” tramandati nelle “Vite” scritte da Giorgio Vasari, ebbe numerose amanti, tra le quali la celebre Margherita Luti (detta Fornarina); in nessuna occasione comunque si fece mai accenno in qualche cartaceo se una di queste donne gli diede un figlio.  
Un ritratto di Raffaello da bambino ha però fatto sorgere dei dubbi in proposito.  
Giovanni Santi, padre del Sanzio, ritrasse il figlio nei panni di un angelo all'interno della Cappella Tiranni della chiesa di San Domenico a Cagli  (intorno al 1492); qui lui aveva circa nove anni e comparando questa immagine con un bambino ritratto dal genio urbinate numerose volte nel corso dei suoi anni trascorsi a Roma, vi si nota una certa somiglianza: l’ovale del viso, la traccia del naso e persino gli occhi non sono molto diversi, solo i capelli appaiono più chiari e con un taglio diverso (vedi le due prime immagini in basso).  
Che fosse il figlio di Raffaello? Di sicuro questo piccolo modello fu adorato dal Sanzio (compare in numerose sue opere romane) e venne spesso ritratto assieme ad un altro bambino in celebri dipinti come: la "Madonna della seggiola", la Madonna Sistina" e nella "Messa di Bolsena"; quest'ultimo è riconoscibile nel Bambin Gesù della "Madonna della torre", una delle prime opere eseguite dall'urbinate appena giunse nella Città Eterna (databile intorno al 1509). Si potrebbe anche supporre che la donna nei panni della Madonna della torre sia la madre di entrambi i bambini per i suoi capelli chiari ed alcuni tratti del viso. Ella appare anche nell'affresco della Messa di Bolsena girata di spalle con i due modelli fanciulli, ma sia la sua maternità che la paternità di Raffaello, senza documenti scritti è impossibile da provare con certezza. Un fatto è però certo, il maestro fece lavorare sempre loro anche quando essi divennero grandicelli, come mai?  
Purtroppo il testamento del maestro sparì poco dopo la sua morte avvenuta il 6 aprile del 1520 o avrebbe potuto rivelare molto della sua vita privata. Vasari scrisse che lasciò la sua bottega a Giulio Romano e a Francesco Penni con dei soldi alla Fornarina, ma probabilmente furono solo sue supposizioni.  
Il testamento venne forse nascosto per non rendere di dominio pubblico il suo essere padre di un figlio illegittimo attraversio  un lascito? Non lo sapremo mai. 
(FAGR 27-10-15) 
 
Ritratto di Raffaello a 9 anni eseguito da Giovanni Santi nella Cappella Tiranni 
Putto eseguito da Raffaello Sanzio (presunto figlio di Raffaello) 
 
Particolare della Messa di Bolsena di Raffaello (presunto figlio di Raffaello) 
Particolare della Messa di Bolsena con i due bambini ritratti di frequente insieme da Raffaello 
Madonna della torre di Raffaello Sanzio 
Madonna della seggiola di Raffaello Sanzio (la Fornarina con i due piccoli modelli) 
 
Madonna Sistina di Raffaello Sanzio 
 
 
FAI ESEGUIRE DALLA FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO QUALSIASI DIPINTO DAL 1200 AL 1900, CON GLI STESSI PROCEDIMENTI E TECNICHE USATE DAI GRADI MAESTRI DEL PASSATO, REALIZZATI RIGOROSAMENTE A MANO. 
RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO 
info@pec.falsodautoregiulioromano.it