PITTURA OMNIA 
RIVISTA D'ARTE ON-LINE 
 
 
 
A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
 
PICASSO 
 
Pablo Ruiz Blasco Picasso, detto Pablo, nacque a Màlaga nel 1881; il suo primo maestro fu il padre, Josè Ruiz Blasco, insegnante di disegno alla Scuola di arti e mestieri di Malaga e successivamente, entrò alla scuola di Belle arti di Barcellona. Si avvicinò dapprima al Postimpressionismo francese, alla pittura di Toulouse Lautrec, in special modo a Forain e Steinlen. In seguito studiò attentamente il Simbolismo e dopo un viaggio a Parigi nel 1901, iniziò quello che venne in seguito chiamato il "Periodo blu". L'atmosfera è di grande desolazione e le figure povere dall'aspetto miserabile ne sono immersi. In questi dipinti è chiaro lo studio che fece di Cezanne e Gauguin, ma anche dei grandi pittori spagnoli come El Greco e Velazquez. Si trasferì definitivamente Parigi nel 1904, dove conobbe Apollinaire e Fernande Olivier. Dal periodo blu passò al "Periodo rosa". I soggetti cambiano, i protagonisti di queste pitture sono saltimbanchi, giocolieri e acrobati. Conobbe Matisse e dette le sue prime esperienze come scultore creando il "Buffone" in bronzo che sembra richiamare Degas e Daumier. Nel 1906 tornò in Spagna e dopo una lunga serie di elaborazioni, ispirate anche dall'arte romanica e gotica catalana e alla scultura africana, creò le "Demoiselle d'Avignone", dipinto fondamentale nella storia del Cubismo. Picasso arriva così alla definitiva rottura della foma tradizionale in pittura e avrà inizialmente molte critiche.  Nel 1914 scoppia la prima guerra mondiale, ma egli come cittadino spagnolo non viene arruolato. Nel 1936 viene nominato direttore del Museo del Prado a Madrid e quando scoppia in quell'anno la guerra civile in Spagna, il pittore si schiererà contro Franco. Nel 1937 viene bombardato il Villaggio basco Guernica da parte dell'aviazione tedesca per ordine di Franco che vuole vincere la resistenza dei republicani. Per scuotere le coscienze di fronte ad un massacro di gente inerme, l'artista prepara sette metri di tela e vi dipinge la sua Guernica che diventerà il simbolo dell'impegno intellettuale contro la violenza. Nel 1944 Picasso è festeggiato come uno dei simboli alla resistenza al nazismo e nel 1946 realizza il famoso manifesto per la pace intitolato :La Colomba. Tutta la sua produzione artistica sarà sempre in continua trasformazione per sfuggire le ripetizioni accademiche. Morirà l'8aprile del 1973 a Mougins. 
 
 
 
FAI ESEGUIRE DALLA FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO QUALSIASI DIPINTO DAL 1200 AL 1900, CON GLI STESSI PROCEDIMENTI E TECNICHE USATE DAI GRADI MAESTRI DEL PASSATO, REALIZZATI RIGOROSAMENTE A MANO. 
RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO 
info@pec.falsodautoregiulioromano.it