PITTURA OMNIA 
RIVISTA D'ARTE ON-LINE 
 
 
 
A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
 
DAVID 
 
Jacques-Louis David nacque a Parigi nel 1748; venne allevato dagli zii architetti e il suo primo maestro fu Boucher, che lo indirizzò verso lo studio del pittore Vien. Egli frequentò l'Accademia di San Luca e successivamente l'Accademia reale, e nel 1774 vinse il Prix de Rome. Si recò in Italia lo stesso anno con il maestro Vien. Tornò a Parigi nel 1781, ma la pittura di David non può ancora essere considerata neoclassica; infatti la sua piena affermazione avvenne tre anni dopo quando si recò nuovamente a Roma e creò il dipinto "Il giuramento degli Orazi". Questo quadro fu per David il punto di inizio per un lungo cammino che intraprese nella sua arte. Eseguì in questo periodo " gli amori di Paride ed Elena", "Il bruto" e vari ritratti. Nel 1791 su commissione della Costituente, fece una tela grandissima ovvero "Il giuramento della Pallacorda", che non poté mai portare a fine, perché i personaggi ritratti nel quadro vennero considerati sospetti e dopo la caduta di Robespierre,  il pittore venne incarcerato. David divenne dopo il pittore ufficiale di Napoleone al quale fece numerosi ritratti e per lui eseguì vari dipinti come "La Consacrazione" e la "Distribuzione delle aquile". Nel 1814 espose un dipinto al quale aveva lavorato per 14 anni: "Leonida alle Termopoli". David venne bandito dalla Francia insieme a tutti coloro che avevano votato la morte di Luigi XVI nel periodo della Restaurazione e si rifugiò in Belgio nel 1816. Morì a Bruxelles nel 1825 e i suoi ultimi lavori furono: "Amore e Psiche" e "Marte disarmato". David è da considerare uno dei più grandi pittori neoclassici della storia dell'arte.