PITTURA OMNIA 
RIVISTA D'ARTE ON-LINE 
 
 
 
A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
 
CANALETTO 
 
Giovanni Antonio Canal, detto il Canaletto, nacque a Venezia nel 1697; imparò il mestiere di pittore dal padre Bernardo che dipingeva le scenografie per i teatri. Nel 1719 si recò a Roma dove vi rimase per un anno; tornato a Venezia iniziò a dipingere le sue prime vedute veneziane, ancora influenzate dallo stile scenografico, impianti grandiosi e forti contrasti chiaroscuro. Verso il 1727 Canaletto iniziò ad abbandonare lo stile scenografico per dare vita a un nuovo modo di dipingere le vedute, ovvero usando toni più chiari e luminosi staccati da ombre nette, mettendo in risalto la sua sensibilità coloristica. Canaletto realizzò anche vedute di fantasia e paesaggi di terraferma, mantenendo sempre in tutte le sue opere l'accurata descrizione dei particolari più minuti e la precisione prospettica. Le quattro "Vedute romane" nel 1742 fanno pensare ad un secondo viaggio a Roma, mentre è certo un suo viaggio a Londra nel 1746 dove vi rimase per sette anni, essendo entrato in contatto con i collezionisti inglesi. Morì a Venezia nel 1768, solo cinque anni dopo il suo ingresso all'Accademia.