PITTURA OMNIA 
RIVISTA D'ARTE ON-LINE 
 
 
 
A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
 
DIE BRUCKE 
 
Il nome Die Brucke (il ponte) fu tratto da alcuni espressionisti da un passo di “Così parlò Zarathustra” di Nietzsche. Questi pittori si videro come un ponte tra presente e futuro, dove speravano che la società diventasse più libera e felice. Die Brucke fu un movimento espressionista che attraverso la forza dei colori indicata da Van Gogh, Gauguine e Munch, espresse il malcontento e la rabbia del primo Novecento elaborando una poetica incline al misticismo. Alla città considerata luogo di degenerazione dove veniva ucciso tutto ciò che vi era di autentico nell’uomo, questi artisti contrapposero la natura simbolo di felicità degli istinti. Le tormentate raffigurazioni dell’Espressionismo tedesco e austriaco, vennero così da loro sostituite con visioni di lirismo struggente, dove i lunghi studi cromatici compiuti, davano effetti molto intensi. I pittori più significativi della Brucke furono: Ernst Ludwig Kirchner (1880-1938) e Emil Nolde (1867-1956).  
 
Ernst Ludwig Kirchner