PITTURA OMNIA 
RIVISTA D'ARTE ON-LINE 
 
 
 
A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
LE CARICATURE DI HOFFMANN 
 
Il grande esponente del Romanticismo tedesco Ernst Theodor Amadeus Hoffmann (1776-1822), scrittore, musicista pittore e giurista, seppe esprimere al meglio la sua brillante vena satirica attraverso divertenti caricature. Si laureò in legge, tuttavia non amò mai molto fare il magistrato e se comunque lo fece, fu solo per i parecchi problemi economici che lo afflissero sempre. Egli preferiva in ogni caso frequentare gli artisti e non i colleghi avvocati, i quali furono da lui detestati tanto da non esitare mai a metterli alla berlina con i suoi disegni. Hoffmann possedeva uno spirito libero e perciò ebbe sempre il coraggio di sfidare il modo di pensare dei suoi superiori. Per le sue “impertinenze” venne trasferito da Posen ad un luogo triste e isolato di nome Plock e quando smuovendo tutti i suoi amici più importanti finalmente riuscì ad a far cessare il suo esilio, non cambiò nulla del suo atteggiamento ribelle alle convenzioni sociali; tornò infatti a far caricature ai suoi superiori appena giunse a Varsavia, la destinazione successiva a Plock. Quando gli vennero poi affidati gli affreschi di palazzo Mniszek (sempre a Varsavia), il suo gusto satirico esplose; l'artista non seppe proprio resistere alla tentazione di dipingere gli dèi con l'aspetto caricaturale dei funzionari da cui dipendeva. Inutile dire che ebbe altre noie, ma niente fermò mai  la sua voglia di deridere le assurdità da lui viste. Tornato a Berlino dove aveva vissuto in gioventù non riuscirà più di conseguenza a farsi inserire tra i dipendenti della magistratura e ovviamente, neanche ad ottenere altri incarichi nel mondo della pittura, ma il suo genio verrà apprezzato in questo periodo soprattutto dal punto di letterario e musicale. La sua vita come si può ben immaginare fu alquanto difficile e come spesso capita a chi naviga contro corrente, morì giovane a 46 anni, dopo però magistrati a parte, incominciò ad essere apprezzato come meritava e il suo lavoro ispirò molto sia il campo della satira moderna, della letteratura e anche della musica in tutta Europa. 
(FAGR 20-3-17) 
 
 
 
 
 
FAI ESEGUIRE DALLA FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO QUALSIASI DIPINTO DAL 1200 AL 1900, CON GLI STESSI PROCEDIMENTI E TECNICHE USATE DAI GRADI MAESTRI DEL PASSATO, REALIZZATI RIGOROSAMENTE A MANO. 
RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO 
info@pec.falsodautoregiulioromano.it