A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
QUADRI INSOLITI: UNO SBADIGLIO CONTAGIOSO 
 
Il talento artistico del pittore francese Joseph Ducreux (1735-1802), lo spinse a uscire dalla ritrattistica tradizionale in cui si era specializzato e che gli aveva dato grande fama alla corte di Luigi XVI di Francia, per ricercare nuovi tipi di espressioni facciali da portare in pittura.  
Fu così che nacquero i suoi più grandi capolavori. Lui però non poteva certo fare sperimentazioni con quadri di commissioni importanti per cui creò dal 1780 al 1790, una serie di autoritratti originali raffigurandosi durante una risata o come nel dipinto che vi mostriamo qui, mentre sbadiglia tanto bene da poterne quasi udire il verso. Appare chiaro che l'artista si divertì parecchio nel dipingerle.  
Ducreux, figlio di un pittore, riuscì a salire molto in alto sulla scala sociale, fino a essere nominato barone dal re per i servizi resi, ma la sua felicità crollò con il giungere della Rivoluzione francese che lo costrinse come molti altri aristocratici a fuggire a Londra.  
L'allegria, base della nascita dei suoi celebri autoritratti, dopo non apparirà mai più nell'arte della pittura, neanche quando grazie all'amico Jacques-Louis David, potrà far ritorno in patria a lavorare. 
 
(FAGR 8-11-16) 
 
 
 
LA FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO ESEGUE QUALSIASI DIPINTO DAL 1200 AL 1900, CON GLI STESSI PROCEDIMENTI E TECNICHE USATE DAI GRADI MAESTRI DEL PASSATO, REALIZZATI RIGOROSAMENTE A MANO. 
RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO 
info@pec.falsodautoregiulioromano.it