A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
LA PRIMA SACRA CONVERSAZIONE DELLA STORIA DELL'ARTE 
 
La prima “Sacra Conversazione” della Storia dell'arte, quella che ispirò poi tutte le altre, venne dipinta da Piero della Francesca (1416 ca.-1492).  
Questo pittore di Borgo San Sepolcro nel Quattrocento fece scuola a tutti gli artisti non della cerchia di Firenze che gareggiavano per ottenere commissioni importanti negli altri centri italiani.  
A Firenze lui non lavorò mai, la città preferiva mostrare la sua potenza sfornando artisti propri, però lasciò molte opere come la “Sacra Conversazione” che ebbero grande impatto su artisti come l'urbinate Bramante a cui si devono molti capolavori romani, Giovanni Bellini, uno dei padri della pittura veneta e Antonello da Messina protagonista quattrocentesco dell'arte meridionale.  
Nella Sacra Conversazione di Piero vi è la prospettiva geometrica del Brunelleschi e la plasticità delle forme di Masaccio, segno che comunque fu presente a Firenze per studiare a fondo l'arte fiorentina.  
Questa meravigliosa opera detta “Pala Brera” perché custodita alla pinacoteca del Brera a Milano, è chiamata anche “Pala di Montefeltro” in quanto appare inginocchiato il commissionante, Federico di Montefeltro, duca di Urbino (1422-1482), grande condottiero e capitano di ventura, il quale usò i suoi enormi bottini di guerra per fare splendida la sua corte patrocinando le  arti.  
Egli fu il primo in Italia a seguire il modello della città ideale di Pericle, il quale rese grande Atene attraverso le creazioni artistiche.  
 
(FAGR 21-10-18) 
 
"Pala di Montefeltro" di Piero della Francesca