A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
T
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
 
 
 
GLI AMATISSIMI PRETZEL 
 
I Preztel (o Bretzel) sono un tipo di pane molto amato la cui origine parrebbe risalere al 600 d.C. La storia vuole che dei monaci italiani inventarono la tipica forma dei Pretzel utilizzando delle strisce di impasto avanzato, intrecciandole in modo che avessero un nodo al centro. L'idea era quella di richiamare le braccia in preghiera e i tre buchi ricavati dall'intreccio avrebbero significato la Trinità. Ben presto la fama di questi “Brachium” (come veniva anche chiamato questo pane  per via del loro ricordare le braccia dei monaci), iniziarono a diffondersi nel nord Europa, superando le Alpi e raggiungendo la Francia, la Germania (il nome Brezel gli fu dato  in Baviera).  
La prima raffigurazione artistica di un Pretzel venne realizzata in una miniatura nel 1190 dalla badessa  e scrittrice francese Herrad von Landsberg (1125-1195), dove appare la scena di un banchetto di Assuero con la moglie Ester (tratto dalla Bibbia). Bisognerà aspettare poi il Cinquecento prima che un altro artista dipinga un Pretzel e questa volta lo vediamo posto in primo piano, quasi come uno stendardo, nel ritratto dell'abate Lorcher Georg Kerler del 1510 (pittore anonimo). Saranno poi principalmente i pittori fiamminghi come Pieter Bruegel il Vecchio (1525/30-1569) che nel 1559 li dipinse all'interno dell'opera “Lotta tra il carnevale e la Quaresima”, Jan Steen (1625/26- 1679) e Adriaensz Berckheyde (1630-1693), ad indicarci la passione sempre crescente per questo pane. Nacquero così nature morte (come quella eseguita nel 1615 da Clara Peeters (1594-?) e ritratti con i Pretzel, tra cui possiamo ammire l'opera dello sloveno Fortunat Bergant (1721-1769), dove un uomo sorridente nel 1761 ne tiene uno in mano con fare soddisfatto. 
(FAGR 06-12-2020)  
 
Herrad von Landsberg 
 
Anonimo 
 
Pieter Bruegel il Vecchio 
 
Jan Steen 
 
Adriaensz Berckheyde 
 
Clara Peeters 
 
Fortunat Bergant 
 
Jan Van Bijlert 
 
 
L'ARTISTA DELLA FALSI D'AUTORE GIULIO ROMANO ESEGUE QUALSIASI DIPINTO DAL 1200 AL 1900, CON GLI STESSI PROCEDIMENTI E TECNICHE USATE DAI GRADI MAESTRI DEL PASSATO, REALIZZATI RIGOROSAMENTE A MANO. 
RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO 
info@pec.falsodautoregiulioromano.it