A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
F
 
G
 
I
 
L
 
M
 
P
 
Q
 
R
 
S
 
T
 
V
 
Sito on line dal 24 giugno 2009 
 
Tante lezioni gratuite per i più piccoli. 
Visita il sito: 
 
 
 
 
LA MORTE IMPROVVISA DI UN ECCELLENTE PITTORE INGLESE 
 
Il londinese William Dobson (1611-1646), definito “il più eccellente pittore che l'Inghilterra abbaia mai avuto fino ad oggi”, da John Aubrey, famoso letterato, fisico, antiquario, naturalista e pittore inglese (suo contemporaneo), morì in giovane età misteriosamente. Figlio di un avvocato e dotato di grande talento, Dobson mentre studiava pittura e collaborava con il pittore Francis Cleyn, poté ammirare i quadri di Tiziano, Tintoretto e Veronese alla Royal Collection e diventare così un grande ammiratore dell'arte veneta a cui dopo s'ispirò sempre. Fu Antoon  van Dyck che lo stimava molto a presentarlo al re d'Inghilterra Carlo I e da quel giorno lavorò a corte ritraendo il sovrano, i suoi figli e importanti membri della corte.  
Quando Antoon van Dick morì nel 1641, egli lo sostituì come pittore ufficiale a corte e il suo successo in seguito arrivò alle stelle. Cosa gli accadde dopo la definitiva sconfitta di Carlo I nella Rivoluzione inglese (che causò la decapitazione di questo re e un governo repubblicano in Inghilterra), non si sa. William Dobson morì improvvisamente a trentacinque anni e nessuno scrisse mai nulla su cosa gli fosse capitato in così giovane età.  
I grandi elogi che gli erano stati fatti all'inizio della sua carriera in grado di portarlo alla corte reale, finirono così in un silenzio assoluto.  
(FAGR 30-11-2021)